Recensione '211': Nicolas Cage recita in un thriller di Inept Heist anche secondo gli standard di VOD

'211'



Inarrivabile anche per gli standard sotterranei di un thriller di Nicolas Cage diretto al video, il regista York Shackleton '211'. è il tipo di schlock di basso livello che ti lascia con un nuovo rispetto per la competenza di base che la maggior parte dei film cattivi mette sul tavolo. Nemmeno i titoli di coda sembrano totalmente credibili, in quanto insistono sul fatto che il film sia basato su una sceneggiatura. dal regista, un punto di attribuzione che funge anche da brutale sé stesso.

Queste sono solo alcune delle tante domande inquietanti che incombono su '211': 'Cosa?' più esistenziale “; why?, ”; e ovviamente “; wait … come diavolo ha fatto questo film sui profittatori di guerra in Afghanistan a diventare improvvisamente una storia commovente su un adolescente nero che impara a smettere di preoccuparsi e ad amare i poliziotti bianchi? ”;



Inoltre, quando la trivia di IMDb del film dice che Nicolas Cage ha letto la sceneggiatura nel 2014, ”; era quello solo tempo? E infine: 'Che diavolo è un' 211 ', ’; in ogni caso ”;





Shackleton è in realtà abbastanza gentile da fornire diverse risposte all'ultima domanda, anche se è necessario un piccolo lavoro da parte del pubblico per sostenerle. Innanzitutto, '211'. è un titolo molto VOD-friendly per menu pay-per-view in ordine alfabetico. È anche il numero di linee della trama che vengono inserite in questo interminabile tempo di esecuzione di 87 minuti di questo film, ognuna delle quali contiene 211 consegne di linee zombificate da attori che sembrano leggere i loro dialoghi da un piccolo teleprompter distante.

monologo di kristen wiig snl

Naturalmente, un 211 è il codice della polizia per una rapina - una rapina come quella che cinque pesantemente fratelli militari armati tentano di raggiungere una banca in una piccola città americana (interpretata in modo non convincente da un palcoscenico bulgaro) dopo che sono stati rigidi sul conto per il lavoro sporco che hanno svolto in Medio Oriente. Una rapina come quella a cui ha assistito il poliziotto vedovo Mike Chandler (Cage) durante uno dei suoi ultimi giorni prima della pensione.

Povero Mike. Sta già avendo un mattina, ancor prima che la squadra di barba di godos rotoli nel suo idilliaco burg con fucili d'assalto pronti. Innanzitutto, la buona notizia: sua figlia (l'influencer Amanda Cerny di Instagram) ha un bambino! Mike ottiene le informazioni di seconda mano, per gentile concessione del suo compagno di squadra e del genero, Steve (Dwayne Cameron), e questa delega rende il film solo un gradevole colpo emotivo sfumato; anche se Cage è in coma al limite per la maggior parte del film, il suo dolore stretto ci vende efficacemente sull'idea di un padre che è diventato troppo estraneo alle sue emozioni per sentire la grandezza di diventare nonno.

Mike è ancora meno elettrizzato per la prossima curva che arriva sulla sua strada: deve ospitare un giro insieme a un bambino di nome Kenny (la star del dilettante Michael Rainey Jr.). Una ragazzina afroamericana vittima di bullismo che si mette nei guai per un pugno in aria, Kenny viene punito con un giorno dietro a una macchina della polizia. In questi giorni è un posto carico per qualsiasi persona di colore, e lo è ancora di più dopo che Mike si lamenta dello stato attuale del lavoro di polizia ('Tutti hanno una macchina fotografica, e tutti hanno un avvocato'). La dinamica razzialmente carica tra questi personaggi non è mai stata resa più esplicita di così - e in realtà condividono solo pochi minuti di tempo sullo schermo - ma state certi che Mike apprende che le vite dei neri contano e Kenny scopre che gli agenti di polizia bianchi sono persone, pure. È così bello come il terrorismo domestico riunisca tutti.

Tutto ciò accade sullo sfondo di una violenta rapina in banca che è stata messa in scena con la chiarezza e lo scopo di una borsa. Non impariamo mai nulla sui ladri, né ci viene data alcuna ragione per differenziarli. Uno dei mercenari ha una bandana, forse? Inutile dire che non siamo su 'The Rock', 'The Rock'. più - gli attori del personaggio avevano facce, allora. Questi ragazzi hanno solo pistole davvero grosse e non hanno paura di usarle. Naturalmente, l'unica cosa che può fermare un cattivo con un AR-15 è un colpo di reazione di Nicolas Cage con una pistola.

Ci vogliono 40 minuti per iniziare la rapina (dobbiamo naturalmente trovare il tempo per la sottotrama sull'agente dell'Interpol che sta trottando il globo che è caldo sulla loro coda, e per introdurre il poliziotto alle prime armi che sta rallentando il resto del forza) e pochi secondi perché l'intera faccenda si trasformi in assurdità.

il trailer della sesta stagione degli americani

Presumibilmente ispirato a una rapina di Los Angeles del 1997 che ha portato a uno scontro a fuoco così straordinario che ha convinto gli sbirri ad aumentare i loro arsenali andando avanti, la sparatoria che ne è derivata è fondamentalmente 'Black Hawk Down'. su Main Street, ma girato con un budget da sitcom. C'è no attenzione ai dettagli o al carattere, né ai conflitti sottostanti tra loro - potresti vagamente ricordare un fucile da cecchino e qualche affare con un telefono cellulare. La mamma di Kenny è un'infermiera dell'ospedale locale, quindi ci sono altri 10 minuti in giro. Sono solo morte e vampiri.

Forse l'azione è stata ostacolata dal fatto che Cage si è rotto la caviglia durante le riprese, o forse è così terribile perché a Shackleton mancavano le braciole e / o il tempo per mantenere le cose dritte. Forse Cage ha improvvisato l'immortale linea finale del suo personaggio: 'Avrò bisogno di alcune foto.' Forse questo è il tipo di progetto a pagamento che gli offre la possibilità di fare cose come 'Mandy', 'rdquo; e dovremmo solo dire ”; grazie ”; che è disposto a sparare 211 pezzi di immondizia allo stesso modo se gli permette di sparare alla luna ogni tanto.

Grado: D-

'211' aprirà nei cinema e su VOD l'8 giugno.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers