30 film horror terribilmente sottovalutati - IndieWire Critics Survey

'Il corpo di Jennifer'



Ogni settimana, IndieWire pone una manciata selezionata di critici cinematografici a due domande e pubblica i risultati lunedì. (La risposta al secondo, 'Qual è il miglior film nelle sale in questo momento?' Si trova alla fine di questo post.)

La domanda di questa settimana: quale film horror merita più amore e dove la gente può vederlo?



stagione 3 meravigliosa signora maisel

Danielle Solzman (@DanielleSATM), Solzy al cinema / Freelance


'Bear with Us' è una commedia horror che prende il genere cabin-in-the-woods e lo gira in testa. Dopo che la proposta iniziale di Colin (Mark Jude Sullivan) a Quincy (la star di “Even Stevens” Christy Carlson Romano) è stata respinta, decide di rifarlo circa sei mesi dopo. Non solo ha in programma di portare alcuni amici, ma chiede anche a Harry (Collin Smith) di indossare un costume da orso. Potrebbe essere una cattiva idea ma non è come se nessuno non avesse avuto la lungimiranza di aspettarsi che questa fuga romantica fosse una ricetta per il disastro - è ambientata in una capanna nel bosco per gridare forte! È un film strano e strano per quanto riguarda le commedie, ma lo adoro. Puoi leggere la mia recensione qui e la mia intervista con il regista William J. Stribling qui.



“; Bear with Us ”; è attualmente disponibile su Amazon Prime Video, iTunes, DVD, Google Play, Steam e YouTube Movies.

Don Shanahan (@casablancadon), ogni film ha una lezione.


La quarta edizione del Chicago Critics Film Festival nel 2016 ha presentato un piccolo film che sarebbe diventato un tesoro sepolto per quasi un anno prima di ricevere un'uscita adeguata. Il debutto alla regia di Oz Perkins di 'The Blackcoat’s Daughter' mi ha colpito e mi ha scosso con uguale agitazione. Il film A24 è un miscuglio di pura atmosfera cucinata ad un'ebollizione lenta. Come insegnante di scuola di lunga data, posso attestare la inquietudine che è un campus scolastico vuoto. Il montaggio perfetto di Brian Ufberg fonde la cinematografia semplice e nuvolosa di Julie Kirkwood con gli inquietanti echi di strilli provenienti dalla colonna sonora di Elvis Perkins (fratello del regista e fratello, entrambi figli del defunto attore Anthony Perkins). Questo tono creativo allontana ogni sfacciataggine a favore di visuali severi e suspense dirette, qualità che sono ben accette e molto apprezzate in contrasto con i suoi coetanei knockoff di genere a buon mercato che sono eccessivamente dipendenti dalle paure di salto.



Tutto il merito va alla scrittura e alla direzione di Oz Perkins. Alcune scene colpiscono rapidamente e altre indugiano con una risonanza minacciosa, creando una tensione eccezionale per 93 minuti. La sua sceneggiatura lascia il pangrattato scarso, selettivo e intenzionalmente oscuro. Non esiste un punto di esposizione dispendiosa, che consente e richiede al pubblico di fare le proprie deduzioni. Essere nel buio ”; è un posto salato dove stare per un film come questo. Appassionato e deciso, 'The Blackcoat' Daughter ”; ha una dipendenza quasi rigorosa dalla suggestione e dall'atmosfera sullo sfruttamento. Per questo, Perkins e la compagnia lo ottengono e non hanno bisogno di un ritorno al passato. etichetta per dimostrarlo. Sanno che la nostra ipotesi mentale è sempre più spaventosa che mostrare ogni piccola cosa.

Katey Stoetzel (@kateypretzel), The Young Folks


Di solito torno sempre a 'The Cabin in the Woods'. All'epoca in cui l'ho visto, non ero ancora super nei film dell'orrore, il che era perfetto dal momento che è più che altro un commento sul genere horror. È ancora orrore, però. Ma sono sempre stato affascinato dalla meccanica delle storie dell'orrore, e 'The Cabin in the Woods' è stato il primo che ho visto che ha davvero decostruito alcuni dei tropi più evidenti dei film horror classici. Perché i personaggi prendono decisioni stupide come camminare nel seminterrato oscuro e inquietante 'allowfullscreen =' true '>
Molto prima di 'The Shape of Water', 'rdquo; 'Labirinto di Pan', 'rdquo; o “; Hellboy, ”; per Guillermo del Toro, c'era 'Cronos'. Il suo film d'esordio, che probabilmente è stato l'inizio dell'attuale ondata messicana di film, è un equilibrio tra storico, politico e religioso e un omaggio a ogni film nel canone dell'orrore. È probabile che il film non perseguiti gli incubi di nessuno, incentrato su un nonno collezionista antico (Jesús Gris interpretato da Federico Luppi) che trova uno scarabeo dorato che concede la vita eterna quando affonda i suoi artigli metallici d'oro in te, ma come gran parte di Il lavoro precedente del Toro mescola la fiaba con il gotico.



Del Toro costruisce una mitologia affascinante su uno scarabeo d'oro, creato da un alchimista più di 400 anni prima, che dà vita eterna. Il miglior orrore riflette spesso la storia e la politica in relazione al fantastico. Ambientare un film sulla vita eterna in Messico, considerando che si pensava che la fontana della giovinezza fosse nel Golfo dell'Honduras, è un sottile colpo di scena della mitologia locale. La caccia a Gris da parte di un industriale argentino in via di estinzione, Dieter (Claudio Brook), e di suo nipote americano, Angel (Ron Pearlman), porta una serie di commenti politici.

Le allusioni politiche e storiche sono bilanciate dalla religiosità del film (Jesús è cacciato da Angel). Con l'immortalità, c'è un imbroglione di Dio, c'è un appello disperato a mettere da parte gli ultimi giorni. Del Toro, anche in giovane età, comprese questa dinamica e ribaltò la convenzione. Mantenne l'individuo disperato e inserì un nonno di bene quasi puro e sua nipote, Aurora. La relazione di Jesús e Aurora si sposta dal nonno paterno a una convenzione fiabesca della pura protezione della mostruosa creatura dall'aspetto mostruoso. “; Cronos ”; è uno dei film horror più gentili e delicati esistenti.

film 2016 luglio

'Cronos' può essere noleggiato su Amazon Prime e Google Play e, sfortunatamente, per un periodo limitato, su FilmStruck.

Millicent Thomas (@MillicentOnFilm), Assistant Editor presso Screen Queens


Senza dubbio, 'Non respirare' di Fede Alvarez. Con la mia regina delle urla preferita, Jane Levy, il film mi ha messo al limite come nessun altro. Ci vuole un tipo speciale di orrore per farti letteralmente mettere in pausa il film per paura di vomitare, e non è nemmeno cruento - è il senso di terrore e paura che evoca che non c'è letteralmente scampo. Alvarez è davvero bravo in questo, lo ha dimostrato anche nel suo reimmaginario 'Evil Dead' del 2013, interpretato anche da Levy. 'Non respirare' vede tre persone, per tutti i loro motivi personali, unirsi per derubare un cieco, che risulta essere un po 'più spaventoso di quanto pensassero. Non ho ancora avuto il coraggio di rivederlo, ma so che sarà un'esperienza abbastanza quando lo farò.



Lindsey Romain (@lindseyromain), Freelance per Nerdist, Vulture e / Film


È difficile pensare a un film horror davvero sottovalutato, grazie alla devozione primordiale dei più grandi fan del genere. Uno che conosco è ben considerato, ma che raramente vedo menzionato in questo periodo dell'anno è 'L'Entità', ' il film di Barbara Hershey del 1982 su una donna afflitta da una forza soprannaturale che la aggredisce sessualmente. Il film è basato sulla presunta vera storia di una madre single in California che è stata regolarmente violentata da un fantasma nella sua casa. La rappresentazione del film di questo è davvero inquietante, specialmente nel momento in cui l'abuso sessuale è un appuntamento settimanale; inchioda il terrore inevitabile inflitto ai corpi femminili, nei punti in cui dovrebbero sentirsi più sicuri. Hershey è eccellente e il punteggio è particolarmente notevole; così ossessivo e preciso, Tarantino lo campionò in Bastardi senza gloria ”; scena più agghiacciante.



Sfortunatamente, il film è quasi impossibile da rintracciare. Non è disponibile per il noleggio o lo streaming su tutti i principali servizi e il Blu-ray è così raro che costa $ 75 su Amazon. Speriamo che venga raccolto presto da un fornitore; non merita di svanire nell'oscurità dell'orrore.

Caroline Madden (@crolinss), Screen Queens, Fandor


Gli occhi di mia madre di Nicolas Pesce ”; è una lugubre storia di terribile solitudine e fino a che punto qualcuno andrà a trovare una parvenza di compagnia. Meno conosci in anticipo i dettagli narrativi, meglio è. Girato in un liquido bianco e nero, ogni fotogramma è meravigliosamente inquietante. C'è una bellezza silenziosa anche nelle immagini più grottesche di violenza raccapricciante e tortura contro cui Francisca è vittima dell'eroina. Attraverso le sue composizioni eleganti e precise di orribile bruttezza, Pesce offre un incubo gotico trasfigurante che striscia sotto la pelle e indugia nella tua mente molto tempo dopo il lancio dei crediti. Disponibile su Netflix e altri principali servizi di streaming.



Oralia Torres, @oraleia, Cinescopia


'Ginger Snaps'. ”; Un film di maturità oscuro, macabro e satirico incentrato su due sorelle adolescenti che devono confrontarsi con una di loro per ottenere il suo ciclo mestruale per la prima volta e diventare un lupo mannaro 'allowfullscreen =' true '>
'Una ragazza cammina a casa da sola di notte' è un racconto horror unico e sovversivo. Le donne hanno spesso paura di tornare a casa da sole di notte perché gli uomini sono visti come predatori. Il film di Amirpour inverte questo ruolo creando un cambiamento interessante in un equilibrio di potere che è predominante nel genere. Non si attacca neanche all'orrore. Ha elementi occidentali, noir e romantici nel suo pacchetto meravigliosamente suggestivo. È idiosincratico e ammaliante con alcuni dei migliori film in bianco e nero che abbia mai visto.



Guardalo su Prime Video o Kanopy.

Rafael Motamayor (@GeekWithAnAfro), IGN, GameSpot, Bloody Disgusting


“Halloween III: Season of the Witch. ”;



recensione di sabbie ardenti

È discutibile quanto 'sottovalutato' si possa chiamare un film che prende il sopravvento su Twitter ogni anno durante il mese di ottobre con persone che cantano le sue lodi, ma il fatto che non sia stato un grande successo nei cinema e abbia fatto deragliare il resto della serie di Halloween rende è abbastanza sottovalutato nel mio libro. Un sequel di uno dei film horror di maggior successo di tutti i tempi, senza che nessuno del cast originale ritorni, specialmente se lo schermo di Michael Myers = 'true'>
Ce ne sono molti, ma nella memoria recente 'Here Comes the Devil' è il film che mi ha turbato. È un orrore che preda del dolore dei genitori i cui figli scompaiono e tornano a casa come versioni senz'anima di se stessi. È la peggiore paura dei genitori, aggravata da una paura ancora più grande, più sinistra, che è completamente trasfissante e terrificante da guardare.



Jesse Hassenger (@rockmarooned), freelance per The A.V. Club, Nylon, La settimana


Penso che negli ultimi anni sia diventata una sorta di riabilitazione della reputazione, il che rende più difficile ricordare quanto la commedia horror 'Jennifer's Body' sia stata messa in risalto da molti critici quando è uscito nel 2009. Megan Fox era uno dei volti umani della serie 'Transformers', Diablo Cody aveva appena vinto un Oscar, entrambe erano donne di successo percepite da alcuni uomini come non serie, e la gente era semplicemente non averlo. Ha incontrato lo stesso destino di tante commedie horror che erano venute prima, dannatamente lodato per 'non abbastanza divertente' e 'non abbastanza spaventoso' prima di mangiarlo al botteghino. In realtà permetterò che il film non sia così spaventoso nel senso delle nocche bianche.



Il film di Karyn Kusama e Cody su un'amicizia tumultuosa tra due ragazze adolescenti (Amanda Seyfried che interpreta nerd e Fox che gioca nella sua immagine di una bomba) che viene distorto ulteriormente quando uno viene posseduto da un demone che mangia un ragazzo non si preoccupa davvero di set spaventosi . Ma i sentimenti di tradimento adolescenziale sono il loro stesso tipo di orrore e la sceneggiatura di Cody, interpretata da Seyfried e Fox, è Cody-ismi divertenti e goffi e tutti (amo particolarmente l'abitudine di Jennifer di riferirsi uniformemente ai maschi come 'ragazzi', inclusa la certezza che la sindrome premestruale è stata 'inventata dai media gestiti dai ragazzi per farci sembrare pazzi'). Kusama bilancia abilmente il capovolgimento e la roba emotivamente radicata, e dà al climax horror una sfumatura gotica. Forse 'Il corpo di Jennifer' non è all'altezza dello status classico freddo come la pietra, ma ha molta più personalità della maggior parte delle immagini horror, commedie horror incluse. È disponibile per guardare su HBO in questo momento! Vai a farlo!

Carly Lane (@carlylane), FANGRRLS di SYFY WIRE


Penso di aver sicuramente dato la stessa risposta negli ultimi cinque anni a chiunque ascolterà, ma non posso dire “; Corpo di Jennifer ”; che è stato rilasciato nove anni fa per un mix di accoglienza critica e da allora ha sperimentato una nuova rinascita di apprezzamento, in particolare tra i fan dell'horror femminile. È un film non solo sulla complessità dell'amicizia tra donne, ma esplora anche pensosamente la tragedia agrodolce e autodistruttiva di ciò che accade quando il tuo amico viene sacrificato al diavolo e torna come succube. Megan Fox è un talento sottovalutato qui come Jennifer Check, la ragazza con un debole per i bambini che mangiano, e Amanda Seyfried svolge anche un lavoro ammirevole come la sua migliore amica Needy, che si evolve dal mousy nerd nell'ombra di Jennifer a quello che finisce portando avanti la vendetta finale contro coloro che hanno torto la sua migliore amica in primo luogo. È un film che verrebbe accolto meglio nel clima odierno 'allowfullscreen =' true '>
Per prima cosa: 'Let's Scare Jessica to Death' del 1971 ha il titolo peggiore e travisante nella storia del cinema. Non ha alcuna relazione con gli eventi della storia se non che la protagonista si chiama Jessica e si spaventa. Quindi ignoralo e concentrati invece su uno dei film horror più strani e strani che probabilmente vedrai. È difficile da descrivere in modo efficace, ma è ciò che lo rende una gemma così unica - mentre ci sono sfumature di casa infestata e tradizione dei vampiri, non si adatta comodamente a qualsiasi sottogenere prescritto, e il tono oscilla imprevedibilmente tra un lirismo malinconico in la vena di 'Badlands' e scoppi di frenesia di macina.



Molto un prodotto del momento post-Manson in cui i capelli lunghi e le camicette contadine potevano segnalare psicosi latenti con la stessa facilità della pace e dell'amore, è un pezzo di tono a combustione lenta che ricorda 'Carnival of Souls' nel modo in cui gli elementi più amatoriali (un'abbondanza di ADR, un approccio veramente alieno alla stimolazione e al montaggio) non fa che aumentare il senso di terrore inquietante. Stephen King ha elencato 'Let's Scare Jessica to Death' come uno dei suoi film horror preferiti nel suo libro del 1981 'Danse Macabre', e non è difficile capire perché. I fan delle storie di King che si concentrano tanto sul personaggio e sull'atmosfera quanto sul sangue e le urla troveranno molto da amare in questa curiosità unica nel suo genere, che è attualmente disponibile per l'acquisto e il noleggio su iTunes, Amazon e tutti gli altri servizi abituali.

Questo articolo continua nella pagina successiva.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers

Televisione

Premi

Notizia

Altro

Botteghino

Kit di strumenti