'Briarpatch' Review: Neo-Noir di USA Network ottiene un tocco serio da Ana Lily Amirpour

Rosario Dawson in 'Briarpatch'



Rete USA

Giraffe e tigri e autobombe - oh mio! 'Briarpatch' offre sicuramente una combinazione insolita di rarità TV nella prima ora e rallenta a malapena nella seconda. Adattato dall'omonimo romanzo vincitore del premio Edgar del 1984 di Ross Thomas, l'adattamento di Andy Greenwald è in realtà una combinazione piuttosto interessante di generi - come un western neo-noir con più Martin McDonagh che Nic Refn. Ogni elemento si gioca bene in quello che altrimenti sarebbe un misterioso omicidio di una piccola città assonnata, e le conseguenti stranezze - come uno zoo pieno di animali scatenati in tutto il Texas, o Jay R. Ferguson che sfoggia un buon vecchio lignaggio - sembra meraviglioso effetti collaterali di una fusione così fervida di stili.



Ma non è la storia di base facile da seguire che fa scattare le cose, e nemmeno la prestazione dominante di Rosario Dawson. È Ana Lily Amirpour. La capacità unica del produttore esecutivo e del regista pilota è stata massimizzata così magnificamente nel primo episodio, è come se Greenwald (se non Thomas prima di lui) avesse costruito la storia solo per lei. Il risultato è un'esperienza visiva decisamente piacevole che svanisce leggermente nell'ora due, ma crea comunque una stagione antologica elegante, colorata e unica che potrebbe valere la pena l'investimento di 10 ore.



Incontra Allegra Dill (Dawson). Richiamata nella sua città natale per identificare il corpo di sua sorella assassinata, Dill è ben lungi dall'essere il tuo woebegone e il sacco triste afflitto dal dolore - è incazzata, in cerca di risposte e assolutamente riluttante a prendere qualsiasi shenanigans dei suoi ex cittadini. E ha molti ex cittadini. 'Briarpatch' introduce rapidamente uno strano personaggio sospetto dopo l'altro, costruendo una whodunit piena di personalità eccentriche.

C'è A.D. Singe (Edi Gathegi), il ragionevole avvocato di sua sorella che offre a Dill un gradito aiuto prima di scivolare inconsapevolmente in una lingua francese in seguito. C'è Gene Colder (Brian Geraghty), un poliziotto debole che ha lavorato con la sorella di Dill nella forza (e forse di più). C'è Cyrus (Charles Parnell), un alto, meticoloso e leale lacchè per il datore di lavoro di Dill, un senatore a due tempi, e poi c'è un amico d'infanzia di Dill che è cresciuto povero ma si è ritirato nei suoi primi anni '40 per una vita di lusso dopo lavori segreti per due decenni. C'è un ex ragazzo zoppicante, un vecchio bastardo masticatore rumoroso e, ad un certo punto, Alan Cumming si presenterà.

Rosario Dawson e Jay R. Ferguson in 'Briarpatch'

Rete John Britt / USA

'Briarpatch' è pieno di stranezze, ma non si allontana mai troppo dal suo scopo: Dill scoprirà chi ha ucciso sua sorella e se c'è più sporcizia da scoprire in questa cittadina a doppio commercio, allora così sia. Il desiderio di soddisfazione, se non addirittura di vendetta, dà alla serie una familiarità confortante tra tutte le idiosincrasie, e solo il tempo dirà se la serie può essere tanto creativa nella sua storia quanto lo è nel costruirla. Dato il materiale di origine, le probabilità sono alte, questo sarà un solido aggiornamento su una vecchia narrativa, ma c'è ancora potenziale per di più.

Ora parliamo di Amirpour. Il regista del favorito di Sundance 'A Girl Walks Home Alone at Night' e il vincitore indipendente 'The Bad Batch' si sono divertiti moltissimo in TV con memorabili periodi in 'Legion', 'Castle Rock' e 'The Twilight Zone'. Ognuna di queste le ha dato certe libertà creative: la storia del supereroe FX ormai in pensione ha prosperato sull'inventiva visiva e il revival episodico di Jordan Peele si è affidato ai registi per creare un tono visivo per le loro voci autonome. E qui, in solo un'ora di lavoro, Amirpour massimizza così tanti marchi all'interno della sua giovane ed entusiasmante carriera: cattura la terra desolata del Texas 'Briarpatch' non diversamente da quella di 'The Bad Batch'. Con Dill, Amirpour ha un'altra donna sfollata ma piena di risorse che guida il e attraverso la combinazione di generi di Greenwald, disegna un nuovo parco giochi ben definito sposando l'estetica neo-noir con motivi occidentali.

Le luci al neon rosse si accendono ancora più intensamente nei corridoi oscuri e senza finestre di Dill. Una volta all'interno della sua stanza, gli archi decorati si raddoppiano come frammenti all'interno di frammenti, restringendo il fuoco degli spettatori e creando una sensazione in cui è incatenata o collocata nel suo giusto posto. All'esterno, vedi il mondo come lo vede lei, sia che si tratti di un brutto vecchio che mordicchia e si fa strada in una festa, o di una maestosa giraffa che si china per un graffio, forse per provare a lei che è davvero lì. Amirpour crea tensione nei suoi allestimenti e sa quando intervenire con un tocco in più (di solito quando siamo più profondi nel POV di Dill), ma può anche ritirarsi e lasciare che il design di produzione, il dialogo e la storia facciano il lavoro che deve essere fatto.

'Briarpatch' non è un knockout - gran parte del divertimento è nella scoperta; nel vedere emergere le cose strane, non tornare. Quando i personaggi vengono richiamati per ricreare quella stranezza iniziale, le cose diventano un po 'acquose. Dill di Dawson e Spivey di Ferguson scintillano immediatamente, suggerendo una profondità di carattere che molti membri del cast di supporto non hanno (anche se c'è sempre qualcosa da amare su Kim Dickens come capo infuocato). Quanto la serie si affida alle persone giuste determinerà per quanto tempo gli spettatori rimarranno fedeli, ma se l'occhio di Amirpour può essere replicato o se la sua ingegnosità si sente oltre i suoi episodi, allora rimane un sacco di meraviglia.

Grado: B

“Briarpatch” è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival del 2019. La prima stagione debutterà all'inizio del 2020 su USA Network.

scelte di bandersnatch specchio nero


Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers