Recensione di 'City on a Hill': il film drammatico di Showtime di Kevin Bacon è una buona storia da poliziotto di Boston

Kevin Bacon e Aldis Hodge in 'City on a Hill'



Claire Folger / Showtime

Boston sta uscendo da 'City on a Hill' come una calda tazza di zuppa di vongole in una ciotola di pane poco cotta. I personaggi non indossano solo cappellini Red Sox o magliette Celtics; dormono nei tagli dell'equipaggio del liceo di Charlestown, 10 anni dopo (forse) il diploma. Il cattolicesimo irlandese pervade non solo le coscienze colpevoli dei poliziotti corrotti, ma il morboso senso dell'umorismo della città. I salotti sono bui come la massa delle 5 del mattino, le setole fredde attraversano le assi del pavimento di ogni triplo ponte e gli accenti, Maria madre di Dio, il Accenti. Lontano da una resa unificata di R cadute e difficile. Come, il miscuglio di suoni di vocali disordinati forma una cacofonia di imprecazioni e sarcasmi, giureresti di essere stato trasportato al Garden durante la partita di Coppa Stanley dei Bruins.



la festa (2017)

Questi dettagli sono straordinari e provengono da Bostoniani nativi come i produttori esecutivi Matt Damon, Ben Affleck, il creatore Chuck MacLean e una manciata di altri cittadini. Inoltre, supportano un solido dramma poliziesco che si è divertito a esplorare le crude realtà del passato e del presente, tra cui razzismo, cattiva condotta della polizia e un discutibile sistema di giustizia penale. E mentre l'atmosfera è uno degli attributi più impressionanti della serie Showtime, quella attenzione ai dettagli porta con sé un altro spettacolo su un mostruoso bianco al potere e tutti i suoi brutti difetti. Finché sei pronto per questo, e la tua pelle è abbastanza spessa da assumere il linguaggio burbero, la postura macho e la violenza di fatto, 'City on a Hill' offre uno spettacolo televisivo di ritorno al passato ancora risonante per i tempi moderni.



Dopo aver fatto così tanti piccoli dettagli nel modo giusto, potrebbe sorprenderti che 'City on a Hill' non sia ricreato da filmati d'archivio o altrimenti detto parola per parola come è successo. Ambientato nei primi anni '90, quando Boston, Massachusetts, era davvero pieno di corruzione, MacLean e lo showrunner Tom Fontana riaccendono una storia di poliziotti e ladri per illustrare come la città si è tirata fuori dalla palude, si è ripulita e è diventata un faro luminoso di le forze dell'ordine entro la fine del decennio. Quello che era iniziato come uno scherzo derivato da JFK, anzi, dalle scritture sarebbe presto diventato una realtà: Boston sarebbe stata un modello di fiducia e responsabilità per le altre città - una città su una collina.

il trailer del duello

Entra negli sceneggiatori, che stroncano e nascondono la vera storia: la pulizia in tutta la città che precede il Miracolo di Boston è iniziata con due uomini, invece di una manciata: l'agente dell'FBI Jackie Rohr (Kevin Bacon) e l'Assistente procuratore distrettuale Decourcy Ward (Aldis Hodge) . Entrambi gli uomini portano misteriosi retroscena - Jackie parla di guardare sua madre bruciare la loro casa d'infanzia, Decourcy sta mentendo sull'essere maltrattato da suo padre - ma l'avvocato è anticologicamente corrotto e l'avvocato non è di scuse di principio. Non dovrebbero stare insieme, e all'inizio no. Ma entro la fine del pilot, non è uno spoiler rivelare che i due uomini si uniscono per servire il bene a lungo termine.

Mark O’Brien e Jonathan Tucker in “City on a Hill”

Claire Folger / Showtime

Il terzo calore, una chiave per il successo in qualsiasi impresa per il mondo del microonde Jack Donaghy, è Frankie Ryan (interpretato dalla star del 'Regno' Jonathan Tucker), un utile scorte al supermercato locale che conduce anche rapine di auto blindate con un equipaggio di fiducia. Il suo ultimo è andato un po 'in tilt, quando due guardie di sicurezza hanno sfuggito di mano cercando di diventare eroi e sono finite nella baia sul retro, nonostante le frustrazioni di Frankie per come tutto è andato storto. Vedi, Frankie è un padre, un marito e un devoto padre di famiglia. È disciplinato nel suo commercio e protettivo nei confronti del suo stile di vita. Non vuole fare del male a nessuno, ma lo farà quando siamo noi o loro.

Tucker, in una svolta più contenuta rispetto al suo maniaco combattente di MMA in 'Kingdom', porta molto al tavolo in un ruolo limitato. È senza dubbio la seconda persona più rispettabile sullo schermo, accanto al benefattore di Hodge D.A., e tutto ciò che viene canalizzato attraverso postura, comportamento e moderazione. Attraverso solo tre episodi, la serie sta già implorando Tucker e Bacon di incontrarsi per un diabolico incantesimo: il poliziotto e il ladro, entrambi rappresentanti Boston, entrambi rotti in più di un modo ed entrambi così dannatamente avvincenti sullo schermo che puoi ' Non aiutano ma cadono sotto il loro incantesimo.

Questo è doppio per Bacon, dati gli epiteti razziali e il grossolano sessismo che gli uscivano dalla bocca. Jackie è un tipo cattivo che adora essere cattivo - a un certo punto, dopo aver minacciato di bruciare la casa di qualcuno, dice letteralmente: 'Tratto tutti allo stesso modo: cattivo.' Si gongolerà per ottenere un altro poliziotto retrocesso cantando uno spettacolo o ricatta sua suocera per stare zitta sui suoi affari. Eppure, poiché ha un badge ed è unito al ragazzo che fa la cosa giusta, ci è permesso fare il root per lui. Bacon, con quel luccichio a forma di diamante negli occhi e un ghigno così letale che è praticamente una pistola, rende solo molto più facile farlo. Inferno, lo rende divertente, anche quando non dovrebbe essere.

Per fortuna, Fontana e MacLean controllano l'abrasività di Jackie infondendo momenti di insicurezza, di odio per se stessi e, cosa più importante, completando i personaggi che lo circondano. Sua moglie, Jenny (Jill Hennessy), inizia a prendere vita nel terzo episodio, opponendosi a suo marito e fornendo informazioni sul perché lei è con lui in primo luogo. A Hodge viene dato abbastanza di una spina dorsale per spiegare come tollera il suo nuovo partner, mentre il suo arco è rafforzato senza Jackie per occuparsi non solo di essere un procuratore nero in un sistema bianco, ma di un procuratore nero che non piace molto agli sbirri bianchi.

i film Marvel fanno schifo

'City on a Hill' può perdersi un po 'nella burocrazia di ciò che sta costruendo, ma quei dettagli sono anche ciò che lo tiene radicato. In due o tre stagioni, la serie potrebbe facilmente trasformarsi in un melodramma disordinato in cui tutti dormono con tutti gli altri e anche il moralista più risoluto è stato rotto dal sistema. Ma per ora, è ben bilanciato e focalizzato su progressi intenzionali, piuttosto che soccombere ad atteggiamenti coraggiosi o materiale salace. Quindi vai avanti, goditi lo spettacolo. 'City on a Hill' sta lavorando per guadagnare il titolo, nel modo giusto.

Grado: B

'City on a Hill' è stato presentato in anteprima sabato 8 giugno all'ATX TV Festival di Austin, in Texas. La serie sarà presentata in anteprima domenica 16 giugno alle 21:00 ET su Showtime.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers