Il comico Chris Morris, un tempo 'l'uomo più odiato della Gran Bretagna': c'è buona satira ed essere offensivo

Chris Morris



Anni prima del termine 'annulla cultura'. decollò e prima che i comici affrontassero la supplica per i tweet offensivi, Chris Morris era considerato 'l'uomo più odiato della Gran Bretagna'. Inutile dire che è ben posizionato per scavare in questi tempi delicati e, a differenza di molti comici, è simpatico con loro.

i film di paul thomas anderson classificati

Morris ha premuto i pulsanti per tutta la sua carriera e conosce una o due cose sulla distinzione tra buona satira e battute offensive. “; Sembra che tu sia circondato da libri di regole, ma penso che sia tutto intuitivo ”; ha detto in una recente intervista. E 'stato pochi giorni dopo “; SNL ”; ha licenziato il nuovo membro del cast Shane Gillis per i suoi commenti razzisti in un podcast e mentre Morris ha rifiutato di commentare Gillis ’; commenti specifici, il veterano scrittore trasformato in regista ha avuto molte intuizioni sulle migliori pratiche per creare commedie taglienti.



Morris ha segnato l'uomo odiato 'rdquo; moniker quasi 20 anni fa, dopo la sua satira televisiva del 2001 'Brass Eye', rdquo; che ha falsamente falsificato il ciclo mediatico che circonda la pedofilia; da allora, con il futuro 'Veep' il creatore Armando Iannucci, Morris aveva già raccolto 'The Daily Show'. con la satira di notizie della BBC2 'The Day Today', rdquo; dove i soggetti andavano dall'eccessiva violenza all'abuso di droghe.



Negli anni successivi, Morris ha portato i suoi istinti comici selvaggi al cinema, a partire dalla satira vincitrice del 2010 'Four Lions', 'rdquo; che seguì un gruppo di terroristi britannici pakistani. Nel suo ultimo sforzo, The Day Shall Come, ”; Morris continua la sua fissazione su convinzioni radicali, ma inverte la formula, parodiando la sicurezza della patria più del suo obiettivo. La difficile situazione di Mosè (Marchant David), un uomo di colore che gestisce un'eccentrica comune religiosa a Miami, prende una svolta bizzarra quando l'agente disperato dell'FBI Kendra (Anna Kendrick) tenta di ingannare l'uomo per diventare un criminale rivoluzionario in modo che possa segnare punti con l'ufficio locale.

Mentre lo schema di Kendra la ritrova a giocare con pregiudizi razziali, Morris - che ha intervistato agenti dell'FBI mentre cercava la sua sceneggiatura - ha evitato di usare qualsiasi insulto nella storia. “; Non ho visto alcun motivo per usare la parola n nel film, ”; Egli ha detto. 'Esiste un codice di base sui termini dei legami razziali. Va così: puoi usare quella parola se qualcuno ti ha chiamato quella parola. ”;

In “; Four Lions, ”; solo i rivoluzionari pakistani usano insulti razziali quando si riferiscono l'uno all'altro. “; se mai userai quella parola al di fuori di quella, devi analizzare quella decisione ”; Disse Morris. &ndquo; La n-parola può essere usata in un modo molto sciatto per aggiungere veridicità, e non è il mio posto per farlo. Dovrebbe essere lì per una ragione che è drammaticamente o comicamente essenziale. Sta bene offendendo le persone, ma devi sapere che lo stai facendo ed essere pronto a sostenerlo perché ritieni che abbia una funzione. ”;

'Il giorno verrà'

SXSW

Dall'episodio di pedofilia di Brass Eye ”; attraverso “; Il giorno verrà, ”; Morris ha affermato che il suo approccio alla satira dipende sempre dal contesto. Le provocazioni nel suo lavoro si svolgono in tandem con il personaggio e la storia. 'Se stai sfidando lo status quo, hai molti strumenti a tua disposizione - e spararti nel nervo crudo più sensibile della società, come una sorta di missile del diavolo di malessere medico è un modo per farlo, causando reazioni eccessive isteriche, ”; Egli ha detto. 'Ma se stai cercando di chiarire un problema in un modo che sviluppa la comprensione delle persone di un problema pur rimanendo critico su di esso, allora raccontare una storia è un modo migliore.' Con “; Brass Eye, ”; ha aggiunto, “; stavo mettendo alla gogna le notizie perché le trasmissioni di notizie si prendevano molto sul serio. Era estremamente pomposo e gonfio. Si sono comportati in modo divino che era maturo per la demolizione. ”;

Per “; Il giorno verrà, ”; Morris decise di criticare la sicurezza nazionale, con agenti dell'FBI che tentavano di fabbricare circostanze per ottenere condanne. 'È una storia di ingiustizia con contorsioni così ridicole, cecità e motivazione egoistica,' ha detto, 'e, allo stesso modo, c'è un livello di delusione nei sospetti che stanno spingendo dentro.' Morris ha affermato di essere stato al fianco dei personaggi stravaganti e disfunzionali che popolavano il suo film perché sentiva che non erano troppo lontani dalla vita reale. 'Se stai facendo il tuo lavoro, ti stai sempre interrogando,' Egli ha detto. 'È per questo che faccio la ricerca.'

Stagione 3 Episodio 10 Il Trono di Spade

Morris ha detto che non era preoccupato se le persone potessero ridigitare il tipo di battute che stava facendo 20 anni fa. 'Certo, puoi guardare indietro alle cose che hai fatto e rivalutarle, e potresti rivalutarle sulla base di crescere e andare avanti - o potrebbe essere che il contesto ora faccia una leggera assurdità di ciò che pensavi poi, ”; Egli ha detto.

Morris ha sentimenti contrastanti sul concetto di annullamento della cultura e sulla natura a fuoco rapido in cui il giudizio viene talvolta trasmesso sui social media. “; Come specie, non stiamo negoziando molto bene con i mezzi che abbiamo creato per condividerci con piccoli pulsanti antipanico, ”; Egli ha detto. Aveva appena scrollato le spalle un tweet fuorviato, ma potrebbe avere uno degli argomenti più spensierati per farlo, facendo riferimento al concetto di iperrealtà del teorico dei media Jean Baudrillard. “; se è successo su Twitter, dimentichiamolo ”; Egli ha detto. 'Estendendo l'analisi di Baudrillard su come funzionano i media vecchio stile, c'è la verità in questo. Tutti abbiamo cose molto migliori da fare. ”;

Passò quasi un decennio tra 'Quattro Lions'. e 'Il giorno verrà' ”; (sebbene Morris abbia diretto quattro episodi di 'Veep' durante quel periodo). Il regista ha detto che non era sicuro di quanto tempo ci sarebbe voluto per girare il suo prossimo film, ma aveva un'idea basata sul colpo di stato del 1953 in Iran, quando il Primo Ministro Mohammad Mosaddegh è stato in parte rovesciato a causa di un aiuto dagli Stati Uniti e il Regno Unito. Voglio davvero capire l'interazione tra gli agenti dei servizi segreti britannici che volevano sbarazzarsi di Mosaddegh e la CIA che lo chiamò quando gli inglesi furono cacciati, ”; Disse Morris.

Non era sicuro di quanto tempo ci sarebbe voluto per far decollare il progetto. 'Fondamentalmente aspetto solo fino a quando non avrò qualcosa che prende fuoco'. Egli ha detto. 'Tendo a pensare che la maggior parte delle cose che vedo non debbano essere fatte. Se non è necessario crearlo, non farlo. ”;

IFC Films pubblica 'The Day Shall Come' in cinema e VOD selezionati il ​​27 settembre.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers