'Dolemite Is My Name!' Trailer: Eddie Murphy fa risorgere Blaxploitation Hero in Netflix Dramedy

'Dolemite è il mio nome!'



Netflix / screencap

programmi tv per ragazzi di 12 anni

Il disgustoso primo trailer di 'Dolemite Is My Name!', Una nuova funzionalità originale di Netflix basata sulla vita e sul lavoro dell'eroe di blaxploitation Rudy Ray Moore, è arrivato in perfetto stile. Interpretato da Eddie Murphy e diretto dal regista di 'Hustle & Flow' Craig Brewer, il nuovo film è stato scritto dai vincitori del Golden Globe e dell'Emmy Award Scott Alexander e Larry Karaszewski ('Ed Wood', 'American Crime Story: The People v. OJ Simpson' ). Racconta la storia di come Moore, un comico, cantante, attore e produttore cinematografico più grande della vita, abbia iniziato una carriera cinematografica negli anni '70 con uno dei film Blaxploitation più famosi di tutti i tempi, 'Dolemite'.



Moore ha guidato il personaggio di Dolemite che ha creato in una carriera di successo che ha attraversato quattro decenni. Affinando la sua arte nei club comici, pubblicò diversi album comici a partire da 'Below the Belt' del 1959. Il successo, tuttavia, non arrivò fino a quando un trio di album volgari uscì tra il 1970 e il 1971: 'Eat Out More Often', ' Questa figa mi appartiene 'e' Le sporche dozzine '.



Caricato con rappresentazioni esplicite di atti sessuali e violenza grafica, gli album non sono stati commercializzati per il mainstream, ma hanno trovato il pubblico principalmente tra il pubblico nero alla ricerca di materiale politicamente scorretto, anti-stabilimento, e sono cresciuti in popolarità attraverso il passaparola. Incapace di lavorare a Hollywood, Moore ha usato i soldi che ha ricavato dalle vendite del suo album per finanziare il film che sarebbe poi diventato il 'Dolemite' del 1975.

L'ultimo 'eroe del cappuccio', abile nelle arti marziali, e naturalmente noto per la sua abilità sessuale, Dolemite era un magnaccia con una squadra di prostitute che combattono il kung-fu. Dopo essere stato istituito da un rivale che lo manda in prigione, il suo amico e collega magnaccia Queen Bee lo scoppia, ed entrambi vendicano la trama.

Rilasciato dall'etichetta di sfruttamento degli anni '70 Dimension Pictures, il film a basso budget ebbe un discreto successo e portò a sequel multipli, iniziando con 'The Human Tornado' nel 1976. In totale, Moore è apparso in circa 20 film in una carriera che dura da 30 anni, tra cui la commedia di Halle Berry del 1997 “B * A * P * S.”

Ha anche continuato a pubblicare album di commedie che facevano appello a una fedele base di fan che ha resistito negli anni '70 e '80, anche se gran parte del lavoro non è riuscito a entrare nel mainstream, specialmente tra il pubblico bianco. Moore ha guadagnato visibilità a una nuova generazione di fan più giovani nella seconda metà della sua carriera, grazie al campionamento dei suoi album da parte dei rapper, alcuni dei quali ha anche collaborato, tra cui 2 Live Crew, Schooly D, Big Daddy Kane e Snoop Dogg.

È morto nell'ottobre 2008 a 81 anni a causa di complicazioni da diabete.

Netflix ha grandi speranze per il film di Eddie Murphy, che si concentrerà in particolare sul periodo della vita di Moore, quando ha lottato per farcela a Hollywood, e ha deciso di mettersi in proprio per fare “Dolemite”. Murphy è affiancato da un who's who cast di comici neri, tra cui Chris Rock, Mike Epps, Craig Robinson, Keegan-Michael Key, Luenell, Wesley Snipes, Tituss Burgess e Da ’; Vine Joy Randolph.

Il film arriverà su Netflix e selezionerà i teatri in autunno, il che mette il film nel bel mezzo della stagione dei premi. Guarda il primo trailer di 'Dolemite Is My Name!', Grazie a Entertainment Weekly, di seguito.

avanzi stagione 3 episodio 3





Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers