'La famiglia' recensione: un'indagine straziante sulla teocrazia segreta degli Stati Uniti

Il presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump fa commenti alla National Prayer Breakfast del 2019.



Shutterstock

Guarda la galleria
40 foto

È stato uno dei dilemmi fondamentali della presidenza di Donald J. Trump: come può un uomo così apertamente dedito alla banalità del male mantenere ancora un ampio sostegno tra i cristiani?



Questa è la domanda che il documentario straziante più recente di Netflix, The Family, ”; tenta di rispondere a oltre cinque episodi. Diretto da Jesse Moss ('The Overnighters') e prodotto da Jigsaw Films di Alex Gibney, la serie limitata si basa sulle indagini di saggistica 'The Family'. e “; C Street ”; scritto dal professore di giornalismo del Dartmouth College e studioso religioso Jeff Sharlet. E mentre la risposta non è presentata come se fosse asciutta, 'La famiglia'. è un esame profondamente preoccupante della teocrazia che esercita potere dietro le quinte a Washington D.C.



kevin spacey scherzi

La famiglia, ufficialmente The Fellowship Foundation, è un'aggregazione di organizzazioni senza scopo di lucro che apparentemente lavorano per diffondere la parola e aderire agli insegnamenti di Gesù. Come ha rivelato Sharlet nei suoi libri e mentre Moss si espande in 'La famiglia', ' tuttavia, esiste una linea molto sottile tra l'evangelizzazione dell'opera di Gesù e la ricerca dell'accesso a coloro che detengono il potere attraverso l'obbligo spirituale.

Si deve resistere alla tentazione di chiamarlo un gruppo marginale; attraverso interviste e filmati documentari, Moss rivela che gli organizzatori e i membri di The Family hanno avuto un ruolo significativo nella politica di Washington D.C. dalla presidenza di Dwight D.Eisenhower. Sono gli organizzatori della National Prayer Breakfast e nel documentario si rivela che l'evento non è così benevolo come suggerisce il nome.

Tramite interviste con membri attuali e passati e veri credenti e scettici nella comunità di fede, 'La famiglia'. approfondisce la gerarchia dell'organizzazione segreta e il suo sviluppo in una centrale elettrica dietro le quinte sotto il suo regista associato di lunga data, Douglas Coe, morto nel 2017. La narrazione è aiutata incommensurabilmente dal racconto in prima persona di Sharlet, che è stato inconsapevolmente reclutato nell'organizzazione e invitato a vivere a Ivanwald, un centro di vita / indottrinamento comune per giovani uomini ad Arlington, in Virginia.

guida del berretto verde per sopravvivere all'apocalisse

Mentre la serie si svolge, le azioni di Trump che sono viste come inspiegabili e irredimibili dalla stampa secolare - e la completa divulgazione qui: sono peggio di un membro laico dei media, sono Unitarian - sono rivelate, attraverso incredibili balzi di logica e interpretazione biblica incredibilmente miope, per essere effettivamente vittorie di questa comunità che cerca potere attraverso la vicinanza di figure importanti.

Trump è una nave imperfetta, ”; il 'lupo re' rdquo; che può esercitare potere in Gesù ’; nome come nessun altro. La Bibbia mostra che i grandi uomini possono peccare gravemente - hai mai sentito parlare di re David e Bathsheba? Alla luce di ciò, le sue azioni riprovevoli non contano tanto quanto il fatto che Trump sia stato scelto da un potere superiore, una selezione che lo pone automaticamente in una categoria a sé. Apparentemente siamo tutti scelti, ma alcuni sono molto più scelti di altri e quelle persone devono essere deificate.

La grande frustrazione con “; The Family ”; è che esplora così tanti tentacoli diversi dell'organizzazione che non riesce a giungere a un insieme coeso. Le cinque ore avrebbero potuto passare disegnando una chiara linea di demarcazione tra la storia della Fondazione e il suo impatto - sì, completo di ingerenze russe alla National Prayer Breakfast - fino all'elezione di Trump; invece ci sono parti che non sono convincenti, come Moss ’; partecipazione a un gruppo di preghiera locale e visite in diversi paesi stranieri per vedere l'impatto internazionale degli sforzi della Famiglia per sostenere la legislazione anti-gay.

Inoltre, le rievocazioni ricorrenti delle esperienze di Sharlet presso il centro giovanile gestito da The Family gli conferiscono un'atmosfera non intenzionale da parte del cast di CW; più stridente in queste sequenze è la comparsa di James Cromwell immediatamente riconoscibile come Coe.

Il messaggio, tuttavia, rimane inalterato. C'è una teocrazia dietro le scelte più sconcertanti del nostro paese e il suo rifiuto di agire è il motivo per cui un camion di balle di paglia non è stato abbastanza per rompere il cammello quando si tratta di alcuni cristiani e del loro amore per Trump. Il peccato più grande di tutti, sembra, è credere nella predestinazione.

Grado: B +

I cinque episodi di “; The Family ”; sono disponibili oggi su Netflix.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers