Rassegna 'Come costruire una ragazza': Beanie Feldstein continua a dominare la commedia della maturità

'Come costruire una ragazza'



TIFF

Guarda la galleria
41 foto

Johanna Morrigan (Beanie Feldstein) è abituata a non vedere donne di spicco come lei - sciocchezze, un po 'paffute, accademicamente inclini, senza amici, super in cani - in libri o film. Cavolo, non è nemmeno abituata a vedere se stessa nella sua vita, invece, trascorrendo il suo tempo sognando un'esistenza in cui potrebbe avere la possibilità di brillare (per lo più, ciò significa allontanarsi dalla terribilmente noiosa tenuta del consiglio inglese in cui è cresciuta). Un poeta, un lettore e un seguace di diversi luminari come Sylvia Plath, Sigmund Freud e persino la finta Jo March, Johanna ha una scintilla, ma assolutamente nulla con cui fan.



Mentre la maggior parte delle storie come quella di Johanna potrebbe avere una protuberanza dall'introduzione di un corteggiatore romantico, anche Johanna non ne è interessata, e come lei annuncia durante l'energica introduzione alla vincita di “Come costruire una ragazza” di Coky Giedroyc, la sua filosofia è più evoluta : 'Non penso che la mia avventura inizi con un ragazzo, inizia con me.' Ha ragione, e ciò che segue è una svolta intelligente nella commedia in crescita.



Adattata dall'autore e giornalista Caitlin Moran dal suo stesso libro di memorie dello stesso titolo, la commedia per adulti di Giedroyc riprende con Johanna (alcuni dettagli distintivi sono stati leggermente cambiati dalla vita di Moran, incluso il nome della protagonista, tanto meglio da ottenere al cuore della storia) in un momento cruciale della sua vita. È una studentessa intelligente, ma la sua vita sociale è nulla. È una poetessa di talento, ma anche i suoi sforzi letteralmente premiati si trasformano in punti di vergogna esilarante. È impantanata nella fantasia, ma è consapevole del fatto che sogna tutto il giorno senza alcuna azione. Fondamentalmente, è un'adolescente.

'Sono benedetto con una ricca vita interiore!', Proclama Johanna senza un pizzico di ironia, ma anche i più elementari dei suoi capricci del mondo reale sono respinti (vuole disperatamente essere abbastanza vicina al suo amato insegnante di inglese per chiamarla con il noto moniker 'Mrs. B', ma anche lei non ce l'ha, ricordando costantemente al suo premiato studente di chiamarla con il suo nome completo). Immagina il personaggio di 'Booksmart' di Feldstein senza una goccia di consapevolezza di sé e meglio descritto come un semplice vecchio doofus: quello è Johanna.

La vita sociale di Johanna potrebbe essere carente, ma almeno ha un fratello amorevole, Krissi (Laurie Kynaston), che ha la sua zine punk rock e un branco di simpatici amici. Quando Krissi vede una pubblicità per un giovane 'pistolero' per scrivere recensioni per una rivista rock londinese, incoraggia Johanna a provarlo. Dopotutto, la sua poesia non è andata a buon fine ultimamente - grazie a un'apparizione fervidamente divertente in un telegiornale locale per leggere le sue ultime notizie, un'ode al suo cane - e il clan Morrigan costantemente povero potrebbe usare qualche soldo in più. Fortunato e unico come sempre, Johanna invia una recensione della colonna sonora di 'Annie' (sì) ed è lieta di ricevere notizie dai tizi alla moda, desiderosi di incontrarla.

La stanno ovviamente prendendo in giro, ma ciò non ha mai fermato Johanna prima, e il suo mix di abilità letteraria e assoluta mancanza di vergogna la affascina temporaneamente per loro. Armato di un incarico locale e di un nuovo aspetto scioccante (pensa che Mad Hatter sia uscito dal negozio dell'usato locale, completato con il suo zaino a tema canino), la nuova vita di Johanna come astuta critica rock 'Dolly Wilde' inizia alla grande ( aiuta che è sorpreso di scoprire che in realtà piace musica). Quando finalmente arriva un concerto di prugne - un'intervista con il cantante ridicolmente attraente John Kite (Alfie Allen) - la vecchia Johanna e la nuova Dolly si scontrano in modo straziante.

Feldstein, nonostante abbia inciampato sull'accento britannico richiesto dalla classe operaia, abita il personaggio con facilità ed è abbastanza misurato da far risaltare le differenze tra Johanna e i suoi precedenti personaggi in età avanzata. Ha sicuramente un genere che funziona per lei, ma è abile nel trovare le sfumature in giovani donne molto diverse. E, forse ancora più importante, sa come trovare il loro cuore. Altri personaggi non ricevono quasi la stessa attenzione, con Paddy Considine che si perde come il padre sciocco di Johanna, Frank Dillane nel cast ovviamente lamina romantica per cattive notizie e Sarah Solemani ha il compito di interpretare la mamma dagli occhi morti di Johanna.

Quasi rovinata a pochi mesi dalla sua nascente carriera, Johanna è costretta a fare una scelta: rimanere fedele al suo spirito ottimista o rafforzarsi in un critico avvelenato che odia tutto. L'evoluzione non è sottile, e presto Johanna sta letteralmente brindando “al male!” Con i suoi amici di lavoro e intonacando il suo muro di eroi (che prendono vita, stile ritratto di Harry-Potter, per consigliarla) con il suo velenoso recensioni (titolo del campione: 'Bohemian Crapsody'). L'arco di Johanna non è così unico come il suo spirito, e mentre i battiti di 'How to Build a Girl' diventano del tutto prevedibili man mano che il film sfreccia, il fascino di Feldstein lo rende divertente, mentre l'umorismo tipico di Moran continua a far ridere.

Come costruisci una ragazza? Il film di Giedroyc offre una risposta: con molto dolore. Johanna potrebbe essere costretta a passare in rassegna i punti della trama necessari per diventare qualcosa di nuovo, ma il film la lascia diventare brutta, cattiva e disordinata mentre si reca lì, con Feldstein che vince ancora abbastanza per garantire che facciamo il tifo per lei. L'avventura inizia con lei e la porta in un posto inaspettatamente delizioso, se non necessario: la brillante promessa della femminilità, alle sue condizioni.

Grado: B

“How to Build a Girl” è stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival del 2019. Attualmente sta cercando la distribuzione.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers