Il primo premio Oscar di Netflix sulla navigazione nel panorama documentario con nuovi cortometraggi

'Perso e trovato'



La stagione degli Oscar di Netflix è esplosa all'inizio del 2019, quando la piattaforma di streaming ha ottenuto la sua prima nomination come miglior film per 'Roma', 'rdquo; ma la società in realtà ha vinto il suo primo Oscar due anni prima. Quando “; The White Helmets, ”; Il ritratto straziante di Orlando von Einsiedel di attivisti per il rilascio di bombe in Siria, ha vinto il premio come miglior cortometraggio documentario e ha segnato una svolta per la compagnia. Per il regista, tuttavia, era una storia diversa.

la fontana pomodori marci

'La vittoria è stata immensamente lusinghiera, ma non so se abbia portato a un sacco di offerte,' Einsiedel ha detto in una recente intervista. Invece, il 39enne cineasta britannico ha scoperto di aver guadagnato molto più denaro quando il suo lungometraggio del 2015 'Virunga', ha detto sulla difficile situazione dei ranger del parco congolesi che respingevano i bracconieri, ottenne una nomination come miglior documentario (era il secondo di Netflix, dopo The Square, e il documento di Jehane Noujaim sul movimento democratico in Egitto). “; sono passato da un cineasta molto sconosciuto a un po 'più conosciuto, ”; Egli ha detto. “; Quello è stato un grande cambiamento. ”;



Un ex snowboarder che ha trovato la sua nicchia in avvincenti documentari sul tema sociale, Einsiedel non è più ai margini del suo campo, ma il tipo di storie che racconta impone un trambusto senza fine. Questa è la parte del motivo per cui il suo ultimo progetto, una serie di brevi documentari commissionati dal Premio Nobel, lo ha costretto a trovare una nuova casa per il suo lavoro al National Geographic Films.



'Molte persone hanno visto' White Helmets ’; e disse: 'Bene, Netflix compra pantaloncini, che è fantastico, vendiamo a Netflix'. Egli ha detto. &x2014; Quindi ora hanno 10 o 15 cortometraggi sulla loro lista. ”;

Al contrario, il nuovo lavoro di Einsiedel, 'Lost and Found', 'rdquo; segna uno dei due soli cortometraggi nella lista di autunno del National Geographic, la sua prima incursione nel formato. Come con i suoi precedenti sforzi, 'Lost and Found' rdquo; coinvolge un attivista spinto a combattere una crisi umanitaria scoraggiante. La storia si concentra su Kamal Hussein, un rifugiato rohingya che lavora nel più grande campo profughi del mondo al confine tra Myanmar e Bangladesh aiutando le famiglie sparse a trovare i loro parenti dispersi. È uno dei cinque cortometraggi che il regista ha girato per il premio Nobel che uscirà nei prossimi mesi, ma 'Lost and Found'. è stato combinato con Alexander A. Mora 'The Nightcrawlers'. - uno sguardo scioccante ai vigilantes nelle Filippine - per una corsa teatrale di qualificazione ai premi.

L'opportunità di lavorare con il Premio Nobel è arrivata a Einsiedel attraverso il produttore Dan Lin, i cui crediti includono 'The Lego Movie'. Stranamente, la nuova opportunità era un approccio simile al confezionamento di un marchio affermato attraverso un'autentica narrazione emotiva. “; Il premio Nobel voleva raggiungere un pubblico diverso, ”; Disse Einsiedel. “; Volevano fare un certo numero di film sull'eredità delle persone che avevano vinto il premio Nobel per la pace in passato. Ha aperto questa incredibile tela di potenziali storie. ”; Con “; Lost and Found, ”; il punto di partenza era l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, due volte vincitore del Nobel; le puntate future adottano un approccio simile per trovare storie contemporanee basate sulle vittorie precedenti. E per Einsiedel, gli consente di trasformare un concerto di lavoro a noleggio in una sfida più sostanziale.

& Francamente, questo è un po 'il modo in cui lavoro comunque ”; Egli ha detto. 'Il mio punto di partenza è se si tratterà di un problema difficile, qual è la storia che taglia la politica e ha speranza in essa?' È arrivato a quel punto attraverso tentativi ed errori. Nel 2017, Grain Media, con sede nel Regno Unito di Einsiedel, ha prodotto un altro documentario sulla crisi dei rifugiati di Rohingya, The Rohingya: Silent Abuse, ”; e non ha soddisfatto le aspettative. 'Era una specie di duro film politico, un po 'investigativo, e trattava tutte le prove di crimini di guerra - e nessuno lo guardava,' Disse Einsiedel. 'Ho scoperto che quando fai film in cui almeno c'è un filo di speranza lì dentro, il potenziale è semplicemente molto più grande. Le reti lo adorano e sono davvero disposte a offrire loro piattaforme di grandi dimensioni. ”;



Einsiedel ha iniziato a coltivare il suo approccio per estrarre storie personali dallo sfondo di preoccupazioni globali con il suo cortometraggio virale 'Skateistan: To Live and Skate Kabul', 'rdquo; su una scuola di skateboard in Afghanistan. 'Tutto ciò che ottengo quando leggo dell'Afghanistan o del Medio Oriente sono storie terribili,' Egli ha detto. Quando ha letto della scuola, una lampadina si è spenta nella mia testa, ”; Egli ha detto. “; Era tutto incentrato sulla guerra, eppure il cuore della storia erano quei ragazzi che potevano dimenticare la guerra. Ho pensato, forse non sono l'unico che vuole sapere di altre cose in corso. ”;

Quell'approccio multidimensionale - usando gli studi sui personaggi per esplorare importanti questioni internazionali - non si adattava solo al compito Nobel; si è sincronizzato con la strategia in evoluzione del National Geographic per la sua unità documentaria. Un anno dopo la vittoria della compagnia all'Oscar per il thriller di arrampicata su roccia, Free Solo, rdquo; NatGeo si è spostato verso documentari di supporto che trattano questioni più conseguenti, tra cui il ritratto dell'ospedale siriano 'The Cave', 'The Cave'. che è stato presentato in anteprima questo autunno al TIFF; “; Lost and Found ”; andato a Telluride.

'Questi documentari danno voce a chi non ha voce', ”; ha dichiarato Ryan Harrington, vicepresidente di Documentary Films di NatGeo, durante un panel alla settimana IFP di questo mese. 'Con la storia di NatGeo con il fotogiornalismo, riteniamo di avere una piattaforma in grado di portare i bulbi oculari su questioni molto importanti che non sono coperte. Non siamo una società di intrattenimento generale. Abbiamo il privilegio di essere un marchio ben noto che filtra le storie che dovremmo raccontare. ”;

Einsiedel ha affermato di non nutrire cattiva volontà nei confronti dei suoi vecchi colleghi di Netflix. 'Ho pubblicato due film con loro e quei legami sono abbastanza profondi,' Egli ha detto. “; Lo stanno uccidendo in termini di come mettono i loro film là fuori e le partnership che costruiscono. ”;

Tra gli altri progetti prodotti da Nobel nella lista di Einsiedel c'è 'Into the Fire', ' un'altra selezione di Telluride, che si concentra su una squadra di donne yazidi che lavorano per rimuovere le mine dalla loro città a sinistra dopo che l'ISIS è fuggito dalla regione. “; Sono rimasti intrappolati ovunque per fermare gli yazidi, ”; ha detto Einsiedel, che ha trascorso due settimane in Iraq sparando al processo straziante di smantellamento delle mine. “; Ogni singolo pezzo di terra in quella zona potrebbe essere una miniera. ”; (Nel 1987, la coalizione per vietare le mine antiuomo ha vinto il premio Nobel per la pace.)

paul feig imdb

Altri cortometraggi in programma nel progetto includono un centro di riabilitazione nel Sudan del Sud, un'orchestra ispirata all'eredità di Nelson Mandela in Sudafrica e una saga sul cambiamento climatico che coinvolge uno scienziato britannico che tenta di raggiungere la cima incontaminata di una montagna coperta dal verde per studiare come crescono le foreste quando non sono toccate dagli umani. Per quest'ultimo, Einsiedel si è ritrovato a scalare una scogliera con il suo soggetto in una regione abbandonata e preso da un improvviso attacco di panico.

Adam ha bisogno di un dollaro

Orlando von Einsiedel e Joanna Natasegara dopo la loro vittoria all'Oscar per 'The White Helmets'

Stephen Lovekin / WWD / Shutterstock

“; Questi ragazzi avevano programmato per anni di scalare questa montagna e abbiamo avuto il permesso di farlo circa due settimane prima, ”; Egli ha detto. 'Non ho mai scalato prima e mi sono alzato per metà e sono rimasto senza energia. Sto appeso lì e non c'è nessun ospedale per sei ore di guida e il sole batte e nessuno mi può più sentire. Ho dovuto parlare con me stesso. Avevo una macchina fotografica nella borsa. Alla fine ho trovato la forza per andare avanti. ”;

Einsiedel ha sottolineato che non ha semplicemente accettato il progetto Nobel come concerto di stipendio. 'Trasmetto quasi tutto ciò che mi è stato dato perché non ha il DNA giusto,' Egli ha detto. 'Forse sono un po 'esigente, ma so cosa mi eccita. Devo leggere le questioni e i personaggi. Devono ispirarmi e mi devo preoccupare di loro. ”; Si rese conto che i suoi interessi particolari non erano sempre i più commerciali, e riconobbe gli altri vincitori dell'Oscar del documentario la cui prolifica produzione tendeva a raggiungere un pubblico più vasto. “; Guarda, se parli con Alex Gibney o Davis Guggenheim, quei ragazzi sembrano avere accesso a tutti i tipi di finanziamento e forse lo trovano molto facile, ”; Egli ha detto. 'Se si tratta di sport, musica o celebrità, è leggermente diverso. Quei film attireranno sempre finanziamenti perché c'è una traiettoria molto più chiara per fare soldi indietro. Ma è un ambiente molto più difficile per i film con tematiche sociali. ”;

Einsiedel ha affermato che il rapido ritmo di produzione su progetti più brevi è stato gratificante in contrasto con il suo lavoro da protagonista. 'Non è un modo di lavorare finanziariamente stabile, ma è bello poter fare qualcosa in tempi relativamente rapidi,' Egli ha detto. “; Puoi trovare una storia e girare in un periodo di tempo ragionevole e le modifiche non richiedono molto tempo. &Lsquo; Virunga ’; ci è voluto un anno per la modifica. Con i pantaloncini, creativamente è davvero soddisfacente perché puoi avvolgerlo. ”;

Non sta affrontando una carenza di nuove opportunità. L'imminente piattaforma di cortometraggi Quibi lo ha ingaggiato per sviluppare una serie non-fiction segreta, e al momento sta pianificando di girare il suo primo lungometraggio narrativo, anche sotto copertura. Einsiedel ha detto che lui e la sua produttrice di lunga data Joana Natasegara spesso scherzano su che tipo di progetti potrebbero intraprendere per facilitare il loro lavoro. 'Ci sono solo così tanti film che hai in te durante la tua vita, e tutti ti impiegano circa tre anni per fare', rdquo; Egli ha detto. " Devo sentire quel fuoco nel mio ventre. Nel film che facciamo sul rischio devi crederci davvero. ”;

“; Lost and Found ”; è attualmente in proiezione al Metrograph di New York. Andrà in onda su National Geographic entro la fine dell'anno.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers