'La storia personale di David Copperfield' Recensione: Quirky Dickens di Armando Iannucci è la sua prima borsa mista

'La storia personale di David Copperfield'



Armando Iannucci è stato il re regnante della satira filmata per anni, ma con 'La storia personale di David Copperfield', ”; scambia una satira politica fervida per un disordinato assemblaggio di concetti stravaganti. Alle sue condizioni, l'adattamento sincero di Iannucci del classico di Charles Dickens ha buone intenzioni da risparmiare, da un cast ispirato daltonico guidato da Dev Patel nella sua forma migliore, a una cascata di transizioni di scene giocose che imitano la panoramica caleidoscopica della vita sconnessa del narratore vittoriano. Ma anche in questo caso, il fascino intermittente soffre della delicatezza dell'approccio di Iannucci, che passa dalla ficcanaso alla seria moderazione, come se il regista fosse in guerra con i suoi migliori istinti. Iannucci rimane una voce singolare, ma David Copperfield ”; segna il suo primo miscuglio.

x file familiari

Allo stesso tempo, ha chiaramente spinto i suoi talenti in una nuova arena. Con tutto da “; Veep ”; a 'La morte di Stalin', ”; lo scrittore-regista ha trasformato i densi processi burocratici in scontri improvvisi e sardonici. Con “; David Copperfield, ”; applica la stessa abilità alla letteratura, trasformando Dickens ’; tentacolare prima persona in un blitz romp di metà secolo. Ma è difficile scuotere la sensazione che questo acuto narratore abbia ammorbidito il suo morso.



Tuttavia, il film inizia con un'introduzione all'innovativo stile visivo che diventa il suo fattore più attraente. Mentre Patel sale sul palco per presentare una folla rapita alle sue memorie, cammina in uno sfondo all'aperto, mentre la scena cambia intorno a lui e vaga nel soleggiato terreno agricolo dove sua madre partorisce. Da lì, Patel narra una variazione a ruota libera della storia originale, descrivendo in dettaglio come la sua amabile famiglia monoparentale ha preso una brutta piega con l'introduzione del suo crudele patrigno (Darren Boyd), che batte il ragazzo prima di mandarlo a un duro imbarco scuola. (L'uomo carica nell'età adulta di David come una mano gigante che si schianta contro il soffitto della vita idilliaca di David.)



Liberato in una città spietata, il ragazzo trova un po 'di tregua dal malsano riccio di strada Mr. Micawber (Peter Capaldi, esilarantemente scardinato) e si dirige verso l'età adulta a casa di sua zia kooky (un'ispirata Tilda Swinton) e suo marito mentalmente instabile Mr. Dick (Hugh Laurie, che fa un lavoro dado amabile). Questi sono solo alcuni dei volti familiari di Dickens ’; romanzo che va e viene, mentre il film racconta gli anni della vita di David mentre impara a sistemare i frammenti e a farsi carico dell'eredità della sua famiglia. Ben Whishaw è un malvagio criminale nei panni dell'impiegato complice Uriah Heep, che pianifica di sorpassare lo studio legale di Mr. Wickfield (Benedict Wong), il sorvegliante di tendenza della tenuta di Copperfield. Come sua figlia Agnese, Rosalind Eleazar si diverte tra il confidente stretto di David e il potenziale interesse romantico con pathos convincente, mentre il ruolo del suo primo amore, Dora, cade in un cartone animato Morfydd Clark.

C'è molto da apprezzare per il ritmo energico del film, e il casting non manca mai di convincere. Ma le irrequiete transizioni delle scene di Iannucci - tende in aumento rivelano nuove scene, immagini proiettate forniscono flashback in scena e così via - confondono espedienti vuoti per ingannevoli trucchi narrativi. Per quanto il film mantenga il suo tono allegro e stravagante, non riesce a dirigere questo approccio verso una fine costruttiva. I momenti chiassosi occasionali suggeriscono i veri istinti di Iannucci in agguato proprio sotto il materiale, tra cui una sequenza ubriaca sostenuta accelerata e coreografata come un classico attacco di slapstick, e momenti imbarazzanti in cui i personaggi si schiantano contro i set ingombra. Ma solo nei suoi momenti conclusivi, David Copperfield ”; appoggiarsi alla pura stravaganza della storia del personaggio, tornando al suo tavolo da scrittura mentre si confronta con il modo in cui sceglie di presentarsi al mondo.

deve vedere commedie

È un mezzo gradito per scuotere una serie familiare di circostanze, riconoscendo che avvengono tutte attraverso una lente color rosa di un uomo. La sua storia è un racconto stimolante di perseveranza in gran parte perché è lui a raccontarla. Ciò solleva interrogativi non solo sui vari colpi di scena che portano a quel punto, ma su come essi parlano al rapporto tra identità britannica e la sua storia storica di personaggi grandiosi. David Copperfield impara ad essere se stesso solo lavorando attraverso le molte aspettative che gli sono state affidate; è un invitante centrotavola per il racconto della maggiore età più famoso del mondo, e Patel recita quel ruolo con assoluta convinzione.

Ma Iannucci arriva solo a queste osservazioni alla fine del gioco e, a volte, abbandona l'approccio meta-testuale per illustrazioni più dirette del più grande turno drammatico del libro. Certo, Dickens ’; il libro ha tracciato la sua linea sottile tra satira e sentimentalismo, quindi la stessa irregolarità dell'approccio di Iannucci suggerisce una sofisticata scommessa dietro la telecamera per rendere giustizia al materiale. Invece, finisce intrappolato da qualche parte tra una fedele rivisitazione e esplosioni semi-formate di concetti revisionisti. David Copperfield potrebbe essere un narratore inaffidabile, ma la sua storia merita una mano più ferma.

creatura della laguna nera remake 2017

Grado: B-

”; La storia personale di David Copperfield ”; presentato in anteprima al Toronto International Film Festival 2019. Fox Searchlight lo distribuirà nel 2020.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers