Recensione: Episodio 4, Stagione 3 di 'House of Cards', 'Capitolo 30', Afferra l'orecchio di Dio

Briefing mattutino

'House of Cards' evita una linea delicata quando tenta di umanizzare e demonizzare i suoi personaggi contemporaneamente, e raramente il creatore Beau Willimon è passato oltre il lato sbagliato di quella linea rispetto al 'Capitolo 30'. L'insicurezza di Frank è iniziata quando Heather Dunbar ha ammesso, sotto gli ordini e durante un'audizione del Congresso, che il Presidente (e quindi gli Stati Uniti) hanno ucciso civili innocenti durante uno sciopero dei droni. (Frank non ha intenzione di ammettere di aver ucciso le persone a mani nude.) Poco dopo la sua dichiarazione, Frank è stato informato del suo appello al Partito Democratico come legittimo candidato presidenziale, mettendo immediatamente in atto un piano per toglierla di mezzo offrendole un posto alla Corte Suprema.



Ma il suo fallimento è avvenuto di nuovo a causa della mancanza di conoscenza - forse un'indicazione che gli manca Doug Stamper più di quanto pensi? - mentre Dunbar andava dietro le spalle al giudice stesso per evitare di sedersi. Ora sta correndo contro Frank in aperta sfida al presidente e al suo ufficio. Stamper, nel frattempo, sta cercando di ottenere il suo staff. Non è ancora stato visto se è motivato dal suo desiderio di aiutare Frank o vendicarsi del suo vecchio capo, ma sicuramente sembra il primo.

Eppure, ciò che ha davvero sconvolto Frank è stato l'incontro con un uomo paralizzato dallo sciopero dei droni. Mentre chiedeva scuse, Ahmud non solo lo respinse, ma rimproverò il leader del mondo libero per aver incoraggiato questo tipo di attacchi a continuare. Ciò portò Frank a mettere in discussione il suo giudizio più che mai - incluso il suo primo incontro con il Capo della Giustizia - fino a quando Claire non corresse il suo comportamento con un severo dialogo. Poi venne una disastrosa conversazione con il vescovo Eddis e poi con Dio stesso, mentre Frank cercava di riaffermare il proprio potere sputando sulla croce. Quando è andato a cancellarlo, la croce è caduta e si è frantumata, causando quella che potrebbe essere una scena molto imbarazzante se perde.



Il tiro di David Fincher

La conversazione professionale di Frank e Claire è piena zeppa di colpi ispirati a Fincher. Ad esempio, i frammenti della telecamera diretta su Claire sono stabiliti dal mezzo di comunicazione - videoconferenza - e vengono interrotti solo per fornire contesto. Ci viene mostrato il suo spazio di lavoro da una vista a volo d'uccello dopo aver visto Frank. Claire è sola in una piccola stanza di una scrivania con un enorme monitor, mentre il monitor è l'oggetto più piccolo nella sala conferenze di Frank. Inoltre, Claire viene mostrato da un angolo leggermente verso il basso, che potrebbe essere preso come posizione standard della telecamera sul monitor di un computer, ma viene presto usato per rappresentare la dinamica di potenza poiché i commenti di Frank sulla fotocamera vengono effettivamente fatti leggermente sopra la vista della telecamera linea. La Prima Famiglia sta cercando di essere il più professionale possibile, ed è quindi necessario per tutti - anche per il pubblico - credere che Frank abbia il controllo di quell'incontro (anche se Claire ha chiaramente il controllo di lui).



Rompere il quarto muro

Il 'capitolo 30' ha offerto forse il momento più imbarazzante della rottura del quarto muro fino ad oggi. Mentre considerava come gestire il giudice principale, Frank si alzò e camminò dietro le loro sedie. Ragionevolmente, il giudice ha chiesto: 'Mr. Presidente ', come per chiedere dove e perché se ne andasse. Ma poi Frank ha rivolto il suo discorso al pubblico, le dichiarazioni finora chiaramente sentite solo da quelli di noi che guardano a casa. Tranne ora, il giudice capo ha detto: 'Mi scusi'>

Binge e ti mancherai

Una delle scene più affascinanti del 'Capitolo 30' non aveva quasi alcuno scopo ... finora. La reporter Ayla Sayyad è stata finora un faro di integrità nella serie e vedere le sue credenziali revocate in modo così inaspettato ha prodotto molti sentimenti contrastanti. Da un lato, è semplicemente sbagliato per Seth portare via il sostentamento di un giornalista in quel modo. Dall'altro, era dirompente, insensibile e cieco per la propria mancanza di potere. Nessuna della sua pomposità relativamente scarna prevale sull'ingiustizia dell'atto, ma è servito a ricordare chi è stata sostituita. Ricorda Zoe Barnes, la prima giornalista che abbiamo conosciuto in 'House of Cards' prima della sua brutale e scioccante morte per dare il via alla stagione 2? Sayyad è il suo contrario, ma potrebbe incontrare lo stesso destino (figurato se non letteralmente). In tal caso, sarà affascinante vedere quale messaggio invia per lo spettacolo nel suo insieme. Finora, nessuno - neanche i giornalisti nominati al Premio Pulitzer - non sono stati minimizzati.

trama cult della storia dell'orrore americana

Fatto per il giorno: sputare su Gesù

Alla fine della seconda stagione di Aaron Sorkin del già eccezionale dramma della NBC “The West Wing”, il presidente Josiah Bartlet, stufo delle ingiustizie che si svolgono sotto il suo controllo, ha deciso di parlare con l'unico essere più potente di lui: Dio stesso . Con entusiasmo, Bartlet (un devoto cattolico) svuotò la cattedrale nella quale il suo amato segretario era stato appena ricordato per urlare e rave al Signore, maledicendolo in inglese e nella sua presunta lingua madre, il latino. Per chiudere la scena infuocata, Bartlet accese una sigaretta e la spense in mezzo al pavimento della chiesa.

Sono sicuro di non essere stato l'unico a stabilire il collegamento tra la scena sopra e il presidente Bartlet e il momento imbarazzante del presidente Underwood davanti a Dio. Oltre all'ovvio dramma intrinseco del rappresentante più potente dell'umanità che va in punta di piedi con il Signore Onnipotente Padre, lo scambio di Underwood non ha potuto portare una candela addolorata a quella di Bartlet. Irregolare e oscuro sull'intento di entrambe le parti, ciò che tutto ciò significa è l'unica vera domanda su cui soffermarsi; Dio stava parlando al Presidente con la croce che cadeva '>

Realizzato per Primetime: incontro con il signor Ahmud

Se la scena della chiesa era un esercizio di oscenità irregolare, ciò che induceva Underwood a dubitare di se stesso era un esempio ideale di potente sottigliezza. Il suo incontro con il signor Ahmud potrebbe essere stato solo per lo spettacolo, ma è diventato molto, molto reale per il Presidente. Non gli è stato dato il perdono che cercava ed è stato invece servito con un enorme cumulo di colpa. Ciò che ha davvero portato la scena altrimenti familiare è stato l'impegno di Kevin Spacey. È sempre in gamba, sapendo proprio quando sferzare l'accento del sud, ringhiare severo e timidi commenti laterali, ma ha elevato il suo gioco oltre l'ordinario in questa scena. Con alcuni movimenti sottili, mai visti prima e un'impressionante capacità di ritirarsi verso l'interno, Spacey possedeva una scena cercando di ridurla.

Citazione legacy:

“È così che vivi con te stesso? Razionalizzando l'osceno nel palato? ”
- Heather Dunbar

Ragazzo, lo ha beccato. Ma semmai Dunbar non era abbastanza crudele con il presidente in carica. Lo ha portato al compito di complottare alle sue spalle - così come quello che ha imparato su di lui mentre agiva come procuratore speciale la scorsa stagione - ma non è riuscito a notare quanto sia realmente senz'anima e quanto abbia fame di potere. Ciò che è frustrante per Frank a questo punto della stagione è l'inutilità del lavoro dei suoi sogni. Aveva cercato la presidenza per tutta la sua vita, ma non un ufficio senza potere. Questo è ciò che brama veramente, e non può averlo come presidente che eredita un basso numero di voti da un partito che sta uscendo.

Ironia della sorte, lo stesso problema che affligge Frank si sta rivelando ingombrante per il suo pubblico. Come Andrew Fiouzi di Indiewire ha sottolineato a questo critico, uno dei grandi brividi da togliere dalle stagioni 1 e 2 è stata la connivenza collaborativa tra Frank e Claire. O stavano schiudendo un piano generale o eseguendolo per raccogliere più capitale politico. Ora, anche se hanno l'ufficio più alto del mondo, sono bloccati in un buco che non hanno scavato. Hanno ancora bisogno di più potere, ma non stanno facendo abbastanza per procurarselo. 'Chapter 28' ha indicato che è stato fissato un piano - ed è il miglior episodio finora in questa stagione - ma i pezzi non sono ancora al loro posto, se non lo fanno affatto.

Grado: C +

LEGGI TUTTO: Il creatore di 'House of Cards' Beau Willimon diventa politico sulla quarta stagione



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers

Televisione

Premi

Notizia

Altro

Botteghino

Kit di strumenti