Terry Gilliam afferma che Amazon era 'spaventata' lontano dal rilascio di 'L'uomo che ha ucciso Don Chisciotte'

Terry Gilliam e Adam Driver girano 'L'uomo che ha ucciso Don Chisciotte'



Screen Media

Terry Gilliam ha impiegato 30 anni per portare 'L'uomo che uccise Don Chisciotte' sul grande schermo. Il suo più notevole tentativo di fare il film con Johnny Depp e comportò un film di sei giorni condannato, catturato nel documentario 'Lost in La Mancha', che si concluse nel set in un lampo e l'allora Quixote di Gilliam, Jean Rochefort, a causa di un'emergenza medica e incapace di cavalcare un cavallo.



Sebbene le riprese fallite del 2001 siano state le più drammatiche, Gilliam è stato dolorosamente vicino a finire il film innumerevoli volte, poiché il progetto si è costantemente evoluto con nuovi giocatori da quando gli è stato promesso 20 milioni di dollari nel 1989 per dire la sua versione adattata di Miguel de Cervantes romanzo. Proprio l'anno scorso, il film è stato completato con l'aiuto di Amazon Studios, che è uscito pochi giorni prima della prima assoluta a Cannes, lasciando Gilliam ancora una volta alla ricerca di una casa. Ora, il regista sta affrontando per la prima volta quell'improvvisa svolta del terzo atto.



intervista a daniel kaluuya

'Siamo stati coinvolti con alcuni fantasisti molto interessanti, che sono stati più pazzi di Chisciotte, pensando che sarebbero stati i produttori a realizzare il film impossibile', ha detto Gilliam, quando è stato ospite del podcast di IndieWire Filmmaker Toolkit questa settimana. 'Penso di aver contato 11 produttori abbastanza di recente: alcuni avrebbero semplicemente parlato, altri sarebbero diventati sempre più estremi.'

Iscriviti tramite i podcast di Apple al podcast di Filmmaker Toolkit

Johnny Depp e Terry Gilliam hanno filmato una prima versione di 'L'uomo che uccise Don Chisciotte, apparso nel documentario del 2002' Lost in La Mancha '

Francois Duhamel / Eastcroft / Low Key Prods./Kobal/REX/Shutterstock

killian uomo di ferro

Le descrizioni di Gilliam di questi molti tentativi falliti possono sembrare scenari di uno dei suoi film assurdi. 'C'era un off-shore, da una società cinematografica tunisina che dovevamo fondare perché in qualche modo stavamo ottenendo l'oro dall'ex presidente tunisino quando è scappato durante la primavera araba', ha detto Gilliam. “È cresciuto in qualcosa di ancora più interessante. I soldi erano lingotti d'oro a Zurigo. ”

Una volta, Gilliam e la sua famiglia hanno finito per mettere il tappo in una bottiglia di champagne per festeggiare la sera che la figlia di un magnate minerale ha firmato sulla linea tratteggiata per finanziare il film, ma l'avvocato della sua famiglia ha chiamato per concludere l'affare il giorno successivo . Gilliam, un maestro nell'allungare il budget senza compromettere i suoi valori di produzione, aveva un numero difficile che sapeva di aver bisogno in banca per ricominciare a girare le telecamere.

“Sapevamo che dovevano essere circa 16 milioni di euro. Potremmo arrivare a 12 e mezzo, forse un po 'di più, ma non ci arriveremo mai davvero ”, ha detto. 'Essendo stato in giro per così tanto tempo, avevamo un odore simile al pesce della scorsa settimana. Noi facemmo. È stato molto difficile. '

È stata la figlia produttrice di Gilliam, Amy, che alla fine ha portato il film al traguardo, trovando un finanziere che era entrato in denaro più tardi nella vita e voleva vedere finalmente il 'Chisciotte' di Gilliam. Ma è stato un ex produttore di breve durata, Paulo Branco di Alfama Films in Francia, che è stato l'ultimo ostacolo del regista. Branco ha rivendicato i diritti legali del film sulla base di un contratto del 2016 e ha cercato di impedirne la proiezione al Festival di Cannes 2018 o la sua distribuzione nei cinema. Nell'intervista, Gilliam si riferiva a Branco solo come 'il nostro breve produttore senza nome, che è stato a bordo per quattro mesi, e poi ha deciso che era il suo film'.

Per Gilliam, Branco “alla fine non ha avuto nulla a che fare con la realizzazione del film, ma è stato coinvolto per quattro mesi, non è riuscito a raccogliere i soldi, è stato determinato che nessun altro avrebbe realizzato che il film fosse più o meno quello che stava succedendo. Sì, quella è stata la vera parte miserabile, tutte le assurdità legali in corso. Ne vinciamo alcuni, ne perdiamo alcuni. Ciò che è accaduto con le sue affermazioni legali, ha spaventato molti distributori di distanza. Ha spaventato Amazon. Quello era grande. Erano sia gli Stati Uniti che il Regno Unito e all'improvviso se ne sono andati. Questo è stato un assassino. '

le location delle riprese del terrore

Fathom Events rilascerà 'L'uomo che uccise Don Chisciotte' per Screen Media Films.

Alan Amato

'L'uomo che uccise Don Chisciotte' uscirà nelle sale teatrali per un giorno, il 10 aprile, in 700 sale negli Stati Uniti tramite Fathom Events. È una strategia di cui Gilliam ha dichiarato di non essere soddisfatto, poiché ha affermato che la distribuzione del film è stata lesa dalla nausea di Amazon per aver affrontato Branco in tribunale.

'[Amazon] non può permettersi avvocati, chiaramente', ha detto Gilliam con notevole sarcasmo. 'Era esattamente quello che stava succedendo: il loro ufficio legale, che è ovviamente molto potente, ha detto' Assolutamente no 'e ci ha lasciato davvero in difficoltà. Dato che il film è stato distribuito nel modo sbagliato piuttosto che iniziare in America, e poi spazzare il mondo, stiamo solo riprendendo dove possiamo. Ormai è in giro per l'Europa, ma non c'è continuità. È bop, bop, bop e non è eccezionale per un film '.

Amazon ha rifiutato di commentare.

In tutto questo, Gilliam ha mantenuto il senso dell'umorismo. Quando andò a vedere 'Lost in La Mancha', il compositore Michael Kamen e l'attore Paul McGann erano seduti dietro di lui.

'Mi stavo divertendo molto, ridendo', ha ricordato Gilliam. “Alla fine mi sono girato ed erano bianchi come lenzuola. Era come, 'Come hai fatto a sopravvivere a quello?' Ho detto, 'Sopravviviamo, quindi ridi.' ”

Gilliam è molto meno intrattenuto dal sequel del documentario, 'He Dreams of Giants', che racconta le prove post cineasta del regista per realizzare 'L'uomo che uccise Don Chisciotte'.

'Si tratta di un vecchio che non muore mentre fa il suo film', ha detto Gilliam, che ha avuto un infarto qualche anno fa. Gilliam ha detto che la sua famiglia odia il film. “Si è concentrato su di me, al contrario di tutto il processo. È un angolo particolare per me, è tutto ciò che posso dire '.

guillermo del toro mimic

Ascolta la conversazione completa di seguito:

Il podcast di Filmmaker Toolkit è disponibile su podcast Apple, Overcast, Stitcher, SoundCloud e Google Play Music. La musica utilizzata in questo podcast proviene da Marina Abramovic: The Artist is Present ”; colonna sonora, per gentile concessione del compositore Nathan Halpern.



Articoli Più

Categoria

Revisione

Caratteristiche

Notizia

Televisione

Kit Di Strumenti

Film

Festival

Recensioni

Premi

Botteghino

Interviste

Cliccabili

Elenchi

Videogiochi

Podcast

Contenuto Del Marchio

Premiazione Della Stagione Dei Premi

Camion Del Film

Influencers